COMUNE DI SESTA GODANO (SP)

La Storia

Sesta Godano è un comune di 1.512 abitanti della provincia della Spezia.

Si trova sul confine nord orientale della Provincia sulla destra del fiume Vara. Il suo territorio per la maggior parte è costituito da aree montane e pedemontane intersecate da vallate che confluiscono nella valle principale , la Val di Vara.

Il comune fa parte della Comunità Montana dell'Alta Val di Vara.

Il toponimo di Sesta Godano ha svariate interpretazioni:

• Una prima spiegazione riguarda la storia romana; infatti anticamente i viandanti percorrendo la strada che da Brugnato conduceva a Sesta , passando da Bozzolo e Cornice sino ad arrivare all’antica Pieve di Robiano si fermavano per riposare e cambiare i cavalli proprio a Sesta, esattamente dopo dieci chilometri cioè “ sei miglia” da dove erano partiti e dove passavano per raggiungere Godano, possedimento dei vescovi – conti di Luni.

• Un’altra spiegazione , si riferisce invece alle caratteristiche geo - morfologiche della zona in cui si sviluppò il paese: luogo esposto al sole di mezzogiorno cioè dell’”Hora Sexta”.

• Per altri il toponimo di Sesta potrebbe derivare da “Sesta” intesa come centina dell’arco e quindi riferendosi al percorso che il sole svolge dall’alba al tramonto.

• Alcuni studiosi ipotizzano che il nome “ Sesta “ derivi dalla parola “ assesta “ che significa piana alluvionale.

Sesta Godano si sviluppò attorno al 1800 e mentre Godano, sino ad allora molto importante, tramontava , Sesta si sviluppava sempre di più; fu costruita la strada che la unisce a Carrodano e l’anno successivo, esattamente nel 1863, l’amministrazione municipale chiede al consiglio provinciale di ottenere il nuovo nome di Sesta Godano. Il 26 ottobre 1875 con decreto del re Vittorio Emanuele il comune di Godano è autorizzato a cambiare il nome in quello di Sesta Godano e a trasferire la sede a Sesta Godano. La chiesa parrocchiale di Sesta Godano è dedicata a Santa Maria Assunta e sorge dove era presente anticamente la pieve di Robiano, sorta per opera di un gruppo di monaci; la chiesa fu restaurata nel 1718 mentre il campanile fu terminato nel 1824. l’altare in marmo risale al 1848 , vi sono opere settecentesche su tela dedicate a San Rocco che venera la Madonna e alla Madonna della Guardia. Il ponte che collega la Chiesa all’abitato di Sesta Godano è un ponte romanico – medioevale a 3 arcate completamente in sasso. Il Centro storico di Sesta Godano è stato recentemente ristrutturato e il percorso ciclopedonale va dalla piazza municipale sino all’'antico ponte medioevale che conduce alla Chiesa di Santa Maria Assunta.

Fino al XIX secolo la sede comunale fu Godano , dopo di che fu trasferita nella sottostante Sesta.


LO STEMMA COMUNALE

Descrizione Araldica dello Stemma
"Partito. Il primo di verde a cinque bande ondate d'argento, caricato da un castello al naturale torricellato di uno, chiuso e finestrato di tre; il secondo d'azzurro ad un ramo di rovo posto in palo, fiorito di cinque. Il tutto abbassato ad un capo d'argento, ad una croce di rosso caricata dall'iscrizione in carattere d'oro "Libertas". Ornamenti esteriori da Comune".